domenica 21 novembre 2010

SETTIMANA EUROPEA RIDUZIONE RIFIUTI

LA II EDIZIONE DELLA SETTIMANA EUROPEA X LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI
La Settimana-Europea x la riduzione dei rifiuti, si svolgerà fino al 28 Novembre
e verrà sottolineata da + di 3.000 azioni, di cui almeno 600 in tutt'Italia !
Nulla di + attuale poteva esser + tempistico di questo, col problema impellente dei rifiuti a Napoli & in tutto il sud-Italia, di cui parlavo nel post precedente e ke stà appunto seppellendo anke il Governo, assieme al territorio italiano, sotto 1 montagna di merda !
Ed a questo proposito, non dobbiamo neppure dimenticare L'Aquila, ke oltre ad aver ancora terremotati-baraccati, col suo terremoto, ha prodotto ben 4 milioni di mt. cubi di macerie in tutta la zona colpìta, ke vanno correttamente smaltìti !
La ASM, ke opera x la gestione dei rifiuti, della selezione, della separazione & del recupero delle macerie nella zona rossa, nei primi 6 mesi del 2010 a L'Aquila, ne ha stockate circa 100.000 t., ke dovevano servire anke x stabilire le varie responsabilità dei costruttori delle abitazioni crollate !
Ma questa eccezionale quantità di rifiuti prodotti dal terremoto, verrà infatti ri-smossa nuovamente in 1 cortèo a L'Aquila, con azioni di sensibilizzazione sullo smaltimento delle macerie post-sisma, ke si unisce alle tante altre iniziative di protesta x il mancato ritìro & corretto smaltimento delle 3.000 t. di rifiuti stanziàli x le strade della sola Napoli, oltre agli altri Comuni del napoletano, + o meno vicini alla discarica di Terzigno, ke con Pompei, recentemente colpìta dalle macerie dell'incuria, hanno promosso anke nelle scuole x la Settimana-Europea e non solo nel sud !
Il colmo di questa situazione è rappresentata x assurdo, dal sito della Presidenza-del-Consiglio-dei Ministri / Struttura del Sottosegretario di Stato x l'emergenza rifiuti in Campania, dove si legge :
Il 31/12/2009 s'è concluso il mandato del Sottosegretario di Stato x l’emergenza rifiuti in Campania, così come previsto dalla legge n.123 del 14/07/2008 ! 
Con la fine dell’emergenza, kiude anke il sito :
Emergenza rifiuti Campania
Obiettivi :
La legge 296/2006 (Finanziaria 2007) prevede i seguenti valori di raccolta differenziata dei rifiuti urbani :
- almeno il 40% entro il 31 dicembre 2007
- almeno il 50% entro il 31 dicembre 2009
- almeno il 60% entro il 31 dicembre 2011

Ma questi obiettivi non son stati neppure sfiorati... la fine dell'emergenza ?!
Potrebbe essere quasi divertente, se solo ci fosse qualcosa da ridere !!!
Green Blog
Rifiuti ?! Riduciamoli ! - Settimana Europea x la riduzione dei rifiuti
Rifiuti Campania, disastro ambientale
Rifiuti : L'Aquila è a riskio
Presto altri 2 siti x smaltimento macerie
RICICLAGGI
E questa situazione, ke è oramai sfuggìta di mano al Governo, altrettanto gli stà facendo sfuggire il Governo di mano... bella perìfrasi !!!
Il segretario del Pd Bersani, ha detto di condividere le critike ke il ministro Mara Carfagna ha mosso alla politica del Governo, in relazione ai rifiuti in Campania, segnalando il problema dei termovalorizzatori, ke sembrano esserle costate la poltrona di Ministro delle Pari-Opportunità !
Mara Carfagna si dimette
Rifiuti : Carfagna

Finalmente la vera ''TV-spazzatura''...

1 canale televisivo via-Web ke parla di rifiuti & di raccolta differenziata,
ma anke di riuso, recupero, riciclo, risparmio-energetico, energie-alternative, ecc... :
insomma tutto ciò ke riguarda ambiente, ecologia & sviluppo sostenibile !

Okkio allo Spreco - Striscia la Notizia
Blog di Cristina Gabetti (Okkio allo Spreco)

3 commenti:

  1. Ciao Fiore,
    io mi trovo bene in wordpress, anche se ha qualche limitazione si possono fare tante cose.
    Passo per augurati una buona domenica, anche se qui sta piovendo, haime!!
    Un abbraccio, vito - sentieri del cuore

    RispondiElimina
  2. Il problema dello smaltimento dei rifiuti è di massima priorità.
    Certo che la raccolta differenziata, può aiutare davvero tanto, ma qui entra in gioco anche la coscienza personale di tutti, infatti sono ancora la maggioranza delle persone che, scusa il termine, se ne frega, di separare i vari rifiuti. Quello di differenziare i rifiuti deve essere un obbligo sia civile che morale, con tanto di controlli a campione vicino ai deposito, e se snecessario, multare chi non effettua la differenziata.
    Ti auguro una buona domenica, con amicizia, Vito

    RispondiElimina
  3. Serve molta più sensibilizzazione, ma anche impegno da parte delle persone. Innanzitutto i luoghi adatti per lo smaltimento e per il riciclo della spazzatura, ma anche la volontà da parte delle persone di fare la differenziata, perché come dice Vito, molti se ne strafregano e buttano di tutto dove capita e del resto chissenefrega. Splendido pezzo il tuo, complimenti per il tuo impegno e per la divulgazione. Ciao, Pat

    RispondiElimina