lunedì 27 dicembre 2010

RICORDO DI 1 VERA EROINA

In questa giornata post-natalizia di S. Stefano, dopo pranzi lucculiani & consumistici regali, Io mi voglio soffermare nel ricordo di 1 moderna eroina, martire dell'animalismo, ke si è rivelata fondamentale nell'àmbito della lotta al bracconaggio dei gorilla in RuandaDian Fossey, di cui oggi mestamente ricorre il 25esimo anniversario della morte violenta !
Lei fu 1 veterinaria & zoologa statunitense, ke dedicò gran parte della sua vita all'osservazione & allo studio dei gorilla, seguendo le orme di Jane Goodall, grande studiosa britannica di scimpanzé, vegetariana e fervente sostenitrice della nonviolenza e di cause ambientaliste & umanitarie !
Ma fu dal 1966, sotto la guida del famoso paleontologo Louis Leakey, ke Dian cominciò la sua attività stabile in Africa & i suoi studi a lungo termine sui gorilla, di cui raccolse il grido d'allarme, tanto da diventarne la maggiore & + agguerrita sostenitrice !
Le sue intense osservazioni x centinaia di ore, le permisero d'instaurare 1 rapporto particolare con gli inavvicinabili gruppi selvaggi di primati, tanto da sentire di aver trovato tra loro, quella famiglia ke non aveva mai avuto nella vita, a causa della sua infanzia travagliata !
Però i metodi della Fossey, si discostavano molto da quelli della comunità scientifica internazionale, ke l'aveva lasciata sola a combattere la sua importante battaglia e ne criticava l'eccessivo fondamentalismo contro la tribù Batwa, ke in realtà ne causò poi la morte in 1 vigliacco agguato notturno nella sua capanna il 26 dicembre 1985 !
Tanto ke molti si kiedevano se fosse sana di mente, ma Dian oramai aveva 1 sola missione nella vita : quella di salvare i suoi amati gorilla dalla violenza umana, infatti sua è la frase : "L'uomo ke uccide 1 animale oggi, sarà l'uomo ke domani ucciderà la gente ke lo disturberà" !
Ma ciò ke + rikiamò l’attenzione dell'indifferente Mondo sul loro riskio d'extinzione, furono le sue numerose apparizioni televisive dopo la documentazione del suo lavoro, pubblicata sui giornali dal fotografo Bob Campbell, ke le permise così di creare il "Dian-Fossey-Gorilla-Fund", con lo scopo di trovare fondi da destinare alla salvaguardia dei primati africani, ke ne hanno tutt'ora 1 gran bisogno, soprattutto dopo la ripetuta distruzione dei loro habitat naturali, oltre alla pubblicazione del suo libro "Gorillas in the Mist"(Gorilla nella Nebbia), da cui la Warner Bros. trasse l'omonimo film postumo, con protagonista l'attrice Sigourney Weaver, ke rimase talmente colpìta dalla sua vita, da divenire Presidente Onorario del "Fondo Dian Fossey x i Gorilla di Montagna" !
Dian Fossey riposa ancora oggi in Ruanda, nel luogo da Lei stessa costruito x seppellire i suoi grandi amici e sulla sua tomba, ci son scritte queste parole : "Nessuno amò i gorilla + di Lei" ed infatti, grazie a Lei, i gorilla di montagna sono ora 1 specie protetta !
Dian Fossey, naturalista
Dian Fossey-Wikipedia
05/06/ : Giornata Mondiale x l'Ambiente-WLS
Gorilla nella nebbia-Il film
Firmare le petizioni ai seguenti link, x aiutare i soli 720 esemplari viventi allo stato selvaggio & x evitare experimenti sui gorilla nei laboratori :
1) PETIZIONE PRO-GORILLA
2) PETIZIONE PRO-GORILLA
Aggiornamento a Gennaio/2011 :
Il 2011 è stato proclamato "L'anno delle Foreste" ed il ritmo con cui questi ambienti vengono distrutti è incessante, ma le foreste rakkiudono biodiversità inestimabili, di cui i simboli x eccellenza sono i gorilla & tutti i primati, ke oggi
deforestazione, caccia, bracconaggio, ecc... riskiano di far scomparire nel giro
di soli 50 anni !!!
Bisogna assolutamente prendere provvedimenti subito :
1) proteggendo & gestendo le aree forestali dove essi vivono
2) creando squadre anti-bracconaggio x difenderli
3) monitorando i mercati & investigando con le autorità, x stroncarne il commercio illegale !!!

6 commenti:

  1. Ciao, so che sono in anticipo, ma non so se trovo il tempo nei prossimi giorni cosi ho deciso ti mandati già oggi gli auguri per l’ultimo del anno.. un sereno 2011 con sincera amicizia Rebecca

    RispondiElimina
  2. Ciao, hai fatto bene a pubblicare questa storia, che poi è realtà, io ho conosciuto questa vicenda solo tramite il film.
    Peccato che a volte occorra un omicidio per ottenere quegli scopi per i quali, la vittima si batteva.
    Ti auguro un buon proseguimento di festività, con amicizia, Vito

    RispondiElimina
  3. Una donna stupenda, che merita di essere ricordata per tutto quello che ha fatto e non solo per l'orribile fine che sempre la malvagità e l'arrivismo per il denaro dell'uomo, le hanno fatto fare. Colgo l'occasione per augurarti un buon fine 2010 e un ancora migliore 2011.
    Ciao, Pat

    RispondiElimina
  4. Bell'esempio di dedizione alla salvaguardia di una specie in via d'estinzione. Senza di lei forse i gorilla di montagna sarebbero già estinti. Ciao e ...stupendo 2011

    RispondiElimina
  5. Scrivere un articolo su Dian Fossey è stato sempre un mio desiderio. Non l'ho mai fatto. Ho sempre trovato la sua storia affascinante, specialmente per il modo in cui è riuscita ad entrare nella comunità dei gorilla. Infati Dian per lungo tempo studio sì i gorilla, ma visse proprio con loro sulle montagne. I gorilla, solitamente animali non certo socievoli, l'accolsero nel branco come un membro del gruppo.

    Questa accoglienza è secondo me una grande prova di come la diffidenza animale sia spesso frutto di paura; di come la diffidenza possa trasformarsi in fiducia e apertura, cosa che accade poco o per nulla con i pregiudizi umani.

    T'auguro un bel 2011.
    Passo poco è vero, ma sono in un periodo di fermento.
    Un saluto...

    RispondiElimina
  6. Ricordo il bellissimo film con Sigourney Weaver che tra l'altro la ricorda moltissimo come tipo fisico ed atteggiamenti....ce ne fossero di naturaliste così...

    RispondiElimina