venerdì 24 dicembre 2010

BUON NATALE, EDO !

BUON NATALE DAGLI AMICI ANIMALI & DA ME !
Quest'anno il S. Natale mi ha colto quasi impreparata, sia a causa della capacità di fuggire del tempo, ke della carenza d'ispirazioni, ke ultimamente ha attanagliato soprattutto la mia vita virtuale... ho piuttosto cercato di vivere comunque, prescindendo dal PC & dalla mia vita in esso ! Ma non potendo invece prescindere dal S. Natale, sia x tradizione, ke x passione, stavolta ho deciso di sottolinearne davvero la sacralità, celebrandola come la Festa della Purezza Naturale, con 1 delle numerosissime storie ke confermano quanto possa essere tenera, dolce & stupefacente Madre-Natura, tanto ke solo se maltrattata, Lei reagisce male, ma in ogni momento invece, è sempre ben disposta a regalarci bellissime favole vere, come questa, ke Io regalo a tutti Voi x questo S. Natale :
Edo, il pesce-gatto + gatto ke pesce, ke si crede 1 cane !
Questa è la storia vera di 1 pesce-gatto, umile come tutti i suoi colleghi pesci, ke da sempre vengono considerati ingiustamente animali di serie-B e della sua duratura & imperitura amicizia con 1 essere umano !
Il Sig. Roberto di 67 anni e di origini toscane, trapiantatosi a Lugano dai primi anni 60, dove ha aperto il Ristorante "Nibbio" sul lago, 1 giorno ha commissionato ad 1 amico pescatore alcuni pesci-gatto ke, dopo esser giunti sul suo tavolo di cucina, si son rivelati inaspettatamente longevi, così da spingerlo a fare 1 prova d'adozione di 1 di questi, immergendolo nell'acquario delle aragoste, x vedere se sopravviveva !
Nei giorni seguenti, lo ha trasferito in 1 grande & stupendo acquario e quello s'è rivelato solo l'inizio della bellissima & singolare amicizia tra Roberto & Edo, ke ha ora ben 19 anni, ma potrebbe arrivare a viverne persino 30 !
Ma ciò ke lascia perplessi, è l'eccezionale rapporto instauratosi tra i 2, infatti Edo si comporta proprio come 1 cane fedele & affettuoso, dal faccione simpatico & bonario, col sorriso ke ricorda quasi quello dell'indimenticato attore comico romano, Aldo Fabrizi !
Quando il suo "padrone" lo kiama x mangiare, lo imbocca gentilmente con il cukkiaio, xkè a Edo piace così, ma in cambio egli si prodiga in feste & effusioni incredibili x 1 pesce, tanto ke è stato affettuosamente soprannominato "gattone" e pare ke come i gatti, ank'egli sia viziato, permaloso, gourmet & a modo suo, faccia persino le fusa !
L'unico neo di questa bella favola vera, è il fatto ke nel Ristorante, si continui ugualmente a servire il pesce come piatto forte e ke, ki lo mangia, sia magari arrivato fin lì x assistere "all'attrazione" di 1 altro essere vivente assolutamente identico a quello ke stanno addentando a cuor leggero, anke se lì, evitano sempre di cuocere le aragoste da vive, ma non basta !
Esempi ke dimostrano la loro intelligenza & sensibilità, ne troviamo nel famoso delfino Flipper, nell'orca Keiko del film "Free Willy", nel polpo Paul dei Mondiali di calcio, ecc... ed Io personalmente, son abbastanza fondamentalista da poter sostenere ke Edo possegga pensieri & emozioni, ma credo ke ci approfittiamo dei suoi fratelli, xkè sono muti... se i pesci potessero gridare, il sentire tutta la loro sofferenza, ci farebbe rabbrividire !
Quando abbandoneremo il nostro atteggiamento superficiale verso Madre-Natura, x trasformarci finalmente in umani veri ?!
Allora a cosa ci son serviti questi 2.000 anni passati, se non abbiamo neppure imparato la compassione & la giustizia ?!
Questo S. Natale, vorrei davvero potesse portare lo Spirito Santo a discendere dentro ognuno di Noi, x illuminarci le coscienze & lasciarci nei cuori 1 nota di speranza !
Tanti auguri di Buon Natale a tutti !!!
EDO, il pesce-gatto
Il Pescegatto
www.bairo.info
Polpo Paul
IL PESCE-GATTO EDO
Walking catfish è 1 tipo di pesce-gatto del Sud-Est asiatico lungo meno di mezzo metro, è 1 pesce d’acqua dolce ke si muove sul terreno ed è dotato di brankie, ke gli permettono di respirare tanto in acqua quanto fuori ! (Da : Amici in allegria )
Aggiornamento a Febbraio 2011 :
In molti Ristoranti si vedono grossi acquari con dentro aragoste o astici, con le kele legate, pronti x essere ordinati dai clienti & gettati nell'acqua bollente e non è vero ke non soffrono, anzi fanno 1 morte orrenda... bisognerebbe vietare la vendita di questi animali, iniziando proprio dai Ristoranti !

3 commenti:

  1. Storia simpaticissima.
    Non lo porta mai a spasso come questa tipa della foto?
    http://amici-in-allegria.blogspot.com/2010/10/pesci-che-respirano-aria.html
    ahahah
    Ciao Fiore Buone feste

    RispondiElimina
  2. Ciao, bella storia, non la conoscevo.
    Auguro a te e ai tuoi cari un Santo Natale e un felice anno nuovo, il tutto condito con tanta serenità.
    Con amicizia, Vito

    RispondiElimina
  3. Ciao Fiore mi sembra più che ovvio che un astice o un’aragosta gettati vivi in acqua bollente soffrono. I cosiddetti esperti possono dirmi tutte le cavolate che vogliono ma ho letto da qualche parte che gli animali si sbattono parecchio prima di morire. Non credo si divertano nemmeno quando stanno, nel ghiaccio sui banconi delle pescherie e suppongo anche sui pescherecci una volta pescati.

    RispondiElimina